Fatti di Tango di Giuseppe Scarparo

Fate attenzione

Dopo tanti anni di tango e innumerevoli lezioni prese da diversi insegnanti in giro per il mondo, credo di poter dare un consiglio almeno ai principianti.

Principianti…fate attenzione a ciò che vi insegnerà per prima cosa il vostro insegnante!
Perché, vi chiederete ?

Perchè l’errore più grande che può fare un maestro di tango è iniziare – fin dalle prime lezioni – ad insegnare figure.
Le cosiddette figure semplici della salida basica, cruzada etc rovineranno per molto tempo, se non per sempre, l’ignaro neofita.
Accade troppo spesso che vengano insegnate subito queste figure per cui la persona crede di poter ballare già il tango…è l’inganno più grande che vi si possa fare.

Il maestro deve essere serio e rigoroso, ma anche coraggioso perché potrebbe allontanare qualche frettoloso allievo, desideroso di ballare subito, e ci andrebbe di mezzo l’aspetto economico del suo lavoro di insegnante.
Avere coraggio significa che agli allievi principianti bisogna – prima di tutto – far capire davvero cosa sia il tango e quali siano le sue principali difficoltà.
Due esempi per tutti:

Solo quando la memoria del corpo avrà assorbito questi fondamentali concetti, si potrà chiedere al proprio insegnante (ma lui lo avrà già capito da tempo) di affrontare qualche passo o figura più complicata.

 

 

 

ACCADEMIA DI TANGO ARGENTINO FATTIDITANGO

La storia del tango

https://fattiditango.wordpress.com/storia-e-dintorni/storia-del-tango/

Libri di tango argentino

Tanto si è scritto e si scriverà. Qui una breve lista sempre in aggiornamento

https://fattiditango.wordpress.com/storia-e-dintorni/spazio-libri/

La lingua del tango, il LUNFARDO

https://fattiditango.wordpress.com/musica-e-dintorni/lunfardo/

Il tango si ballava fra uomini?

https://www.realmontenelmondo.it/allora-il-tango-si-ballava-fra-soli-uomini/

 

Motivi per iniziare un corso di tango argentino

 

 

Visita il nostro blog, CLICCA QUI